• 16
    Nov
    2018
  • Posted by
  • Posted in
    Blog, Seo
  • Discussion
    Nessun commento su Blog e seo: quale legame?

Blog e seo: quale legame?

Tra le strategie Seo che vale la pena di utilizzare per migliorare il posizionamento sui motori di ricerca di un sito web c’è anche la creazione di un blog: a patto che, ovviamente, esso venga aggiornato con regolarità e arricchito con contenuti curati.

Grazie a un blog, infatti, si ha la possibilità di indicizzare un maggior numero di parole chiave, e quindi si sfruttano più opportunità per comparire nell’elenco dei risultati di ricerca di Google.

Il blog, inoltre, permette di targettizzare long tail keyword e topic che, pur non essendo correlati in modo diretto con le attività aziendali, sono comunque importanti e degni di interesse. Senza dimenticare che la ricorrenza di keyword simili fa capire agli algoritmi di Google qual è l’argomento principale del sito.

I vantaggi offerti da un blog

Con il blog è più semplice posizionarsi su Google e, di conseguenza, migliorare la propria reputazione online. Inoltre, si può approfittare di questa risorsa per allenarsi nella scrittura online e imparare a farlo sempre meglio.

Leggi anche Blog e Seo copywriting

Il blog consente di alimentare i social network, offrendo contenuti da pubblicare su Facebook e su Twitter, ed è molto utile per creare una rete di relazioni con gli utenti e i potenziali clienti. È un modo, insomma, per umanizzare l’azienda e per renderla più vicina agli internauti; ma al tempo stesso il blog va sfruttato per rispondere a domande, dubbi o perplessità dei clienti, fornendo informazioni concrete e spiegazioni approfondite.

blog e seo copy

Il valore dei backlink

Uno dei più importanti fattori del ranking è la qualità dei backlink di un post su un blog. Più ancora della quantità, infatti, è il valore dei collegamenti di ritorno che mette in evidenza la stretta correlazione tra Seo e blog: è ovvio, infatti, che gli altri siti hanno tutto l’interesse a linkare articoli e approfondimenti che reputano validi.

Non solo: linkare a un approfondimento su un blog è molto più apprezzato che linkare a una pagina aziendale. Anche per questo motivo, i post che si scrivono non devono essere autoreferenziali ma altamente informativi: insomma, utili per chiunque li leggerà.

La redazione dei contenuti

seo copywriter

Per poter essere apprezzati dai motori di ricerca, i post dei blog devono fornire contenuti di qualità e originali, ma soprattutto unici. Su un blog, dunque, dovrebbero essere pubblicati in modo particolare tutorial e infografiche, ma anche guide e approfondimenti, non per forza sotto forma di contenuti testuali ma anche in video. Ciò che è essenziale è individuare le giuste keyword, così da aumentare le probabilità di essere inseriti ai primi posti tra i risultati di ricerca degli utenti.

La freschezza su Google

La freschezza è, per Google, un concetto sempre più importante. Il riferimento è alla necessità di propendere per i contenuti più nuovi, che inevitabilmente sono i più aggiornati. Nel caso in cui succeda qualcosa di molto importante nell’ambito in cui opera l’azienda, quindi, si può approfittare del blog per scriverne. Ciò che conta è essere tempestivi, ma anche realizzare post ottimizzati.

Il numero di aggiornamenti non è un fattore poco importante: è chiaro che più frequenti sono gli aggiornamenti di una pagina web in un determinato arco di tempo e maggiori sono le probabilità di ottenere visite organiche.

Google predilige i siti che sono aggiornati spesso, ed è per questo che ogni nuovo post sul blog è un segnale positivo. Non è detto che ci si debba concentrare sulla pubblicazione di contenuti nuovi: l’indicizzazione di un sito, infatti, può essere migliorata anche solo con l’aggiornamento dei contenuti già editi. Basta sostituire poche parole per ottenere il risultato auspicato, o addirittura pubblicare di nuovo una stessa pagina semplicemente modificando la data.

L’organizzazione dei contenuti

Infine, i post di un blog si rivelano indispensabili anche dal punto di vista dell’architettura del sito aziendale, e cioè per l’organizzazione gerarchica dei contenuti.

La struttura del sito può essere rafforzata attraverso la creazione di contenuti che consolidano le sue aree di argomento e di categorie che riflettono tali aree di argomento. Vale la pena di imparare a usare con attenzione, poi, i link interni, cioè i collegamenti che rimandano dai post del blog alle pagine del sito, a maggior ragione nel caso in cui si tratti di un e-commerce o store virtuale.

Se hai bisogno di un seo copywriter professionista per aumentare le visite al tuo sito internet, non esitare a contattarmi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2013 Blogo. All rights reserved.
Powered by
Chiedimi ora unPreventivo Gratuito